PAPA’ IN SALA PARTO


PAPA’ IN SALA PARTO:
LA LEZIONE SPECIALE SULLE POSIZIONI DEL PARTO DA FARE CON IL PARTNER

I dati statistici: grande presenza dei papà in sala parto
Avere i papà in sala parto è diventato oramai molto diffuso in Italia: i dati forniti dal Ministero della Salute (rapporto CeDAP 2014 – pag. 54) confermano che in media il 91,83% dei futuri papà sono presenti in sala parto ad assistere al lieto evento.

Di sicuro i partners rappresentano, per le donne di oggi, la sola figura familiare di riferimento all’interno di un ambiente del tutto nuovo. Ma come è percepita la loro presenza dalle mamme? E i diretti interessati, come vivono questa esperienza? 

La coppia in sala parto: dubbi, desideri e cose da fare
Ogni futura mamma sa che durante il parto potrà contare solo un conforto affettivo da parte del proprio partner. E sa quindi che dovrà contare unicamente sulle proprie risorse per affrontare un momento così intenso fatto di paure, incertezze, fatica e dolore. In realtà le donne vorrebbero essere aiutate in modo pratico, fisico, funzionale dai futuri papà. Da questo punto di vista, però, la presenza del papà in sala parto è spesso vissuta come marginale e irrilevante. 

Anche i futuri papà hanno le loro paure. Alcuni si chiedono se saranno in grado di affrontare questa esperienza, altri si domandano cosa potrebbero fare in modo pratico per alleviare il dolore della propria compagna. Spesso anche loro si sentono marginali e inadeguati a gestire la situazione, così fanno quel poco che possono. Qualcuno tiene timidamente la mano alla donna, qualcuno le sussurra parole di incoraggiamento, qualcuno accenna delle carezze. Qualcuno talvolta preferisce non entrare.

I futuri papà in sala parto: un ruolo in cerca di definizione
Dunque sia gli uomini che soprattutto le donne, avvertono molto spesso una carenza legata al ruolo del papà in sala parto: c’è, ma serve davvero a poco. Entrambe i genitori quindi ‘sentono’, per vari motivi, la necessità di sfruttare meglio la presenza del papà in sala parto. 

Gli studi scientifici sulla presenza dei papà in sala parto: i pro e i contro
Negli ultimi anni si sono alternati pareri positivi e contrari sulla presenza dei papà in sala parto. Favorevole è lo studio condotto dall’università di Haifa (Israele) e pubblicato sulla rivista scientifica Nature scientific nel 2017.
Meno favorevole è invece un altro studio condotto dalla University College di Londra, dal King’s College e dall’University dell’Hertfordshire (Inghilterra) e pubblicato sulla rivista scientifica Social Cognitive and Affective Neuroscience nel 2015.

In particolare, entrambe gli studi hanno valutato l’influenza della presenza del partner sul dolore del parto. La cosa che tuttavia sorprende maggiormente è che entrambi gli studi hanno fatto le loro sperimentazioni facendo delle simulazioni di questo aspetto del parto.

Con l’intenzione cioè di simulare il dolore del parto, la ricerca inglese ha indotto del dolore alle donne del campione utilizzato degli impulsi laser, mentre la ricerca israeliana ha utilizzato degli stimoli termici sul suo campione di 22 donne. 

Notiamo tuttavia che nessuna delle due ricerche ha fatto esperimenti durante il parto vero e proprio.

L’empowerment dei papà in sala parto: lo studio fatto durante il parto di MM
Dopo molti anni di studio e di sperimentazione diretta in sala parto, MM può affermare che c’è molto che i papà possono fare sia durante il travaglio che in sala parto insieme alle donne.  

Grazie agli innovativi studi di biomeccanica, la coach ha messo a punto nuove posizioni per il parto che devono essere fatte e ottimizzate in coppia. E’ il nuovo metodo per partorire che prende il suo nome, il Taddei Smart Birth (TSB). 

I nostri studi dimostrano che oltre a preparare la futura mamma al parto – empowerment della donna – occorre anche preparare in modo innovativo e dettagliato il futuro papà al parto – empowerment dell’uomo – per fare nascere il proprio figlio insieme e al meglio.

Come preparasi: tutto sulla lezione di coppia
Per ottimizzare il parto naturale, oltre ad una specifica preparazione fisica e alla lezione speciale sulla spinta, le future mamme del corso MM hanno a disposizione anche una lezione con il proprio partner.

La lezione sulle posizioni per il parto del TSB, da fare in coppia, è una
incontro che durata di circa 4 ore e mezzo da fare alla 35esima o 36esima settimana.
Deve essere fissata con la segreteria del corso MM.
 

L’incontro, intervallato da varie pause, è suddiviso in una parte teorica alla quale segue una dettagliata parte pratica sulle posizioni per il parto che vengono provate insieme, e fatte proprie, dai due futuri genitori.  

Il parto fatto in coppia di Mamme in Movimento
In base al nostro studio, è stato possibile ribaltare il concetto che la donna debba per forza partorire da sola e dimostrare che il parto è ottimizzato solo se fatto in coppia.

Grazie alla lezione sulle posizioni del parto da fare in coppia, i futuri papà imparano a lavorare in modo tecnico, ben preciso e coordinato insieme alla propria partner durante le varie fasi del parto e in sala parto. Il ruolo del futuro papà in sala parto è così diventato ‘attivo’, fattivo, impegnativo, stancante, tanto quanto quello della mamma. 

Il papà in sala parto diventa una figura fondamentale per migliorare in modo determinante il parto. E’ solo grazie al suo aiuto tecnico che si accorciano i tempi del travaglio, diminuiscono il dolore e le lacerazioni.

I risultati della nostra ricerca
Tra i dati della nostra ricerca, abbiamo voluto verificare se effettivamente i futuri papà si sentivano più preparati ad affrontare il parto dopo aver fatto la lezione di coppia di MM. Come si vede dal grafico qui sotto, molti di loro hanno incrementato notevolmente il loro livello di preparazione in vista del parto.

Abbiamo voluto verificare anche come i partners hanno valutato la validità del loro aiuto tecnico durante il parto. Come si vede dal grafico qui sotto, questa valutazione risulta ottima.

Sul nostro sito scientifico Taddei Smart Birth, si trovano tutti i risultati relativi all’aiuto attivo e tecnico dei futuri papà in sala parto e all’importanza del loro aiuto sulla riduzione del dolore durante il parto.

Le testimonianze dei genitori del corso MM
Senti cosa ne pensano e come hanno vissuto la loro esperienza in sala parto i babbi e le mamme del corso Mamme in Movimento. Le loro interviste, la loro voce, sono la testimonianza diretta di un’esperienza unica al mondo e di un momento indimenticabile della loro vita.

I meravigliosi babbi del corso MM!
Ed ecco alcuni dei nostri mitici babbi!!!!…. Provati, affaticati, sudati, talvolta ‘distrutti’ dallo sforzo, ma felici dopo aver fatto nascere i loro cuccioli insieme alle mamme!

Francesco Matteo Yalgin