SCEGLIERE LA COACH GIUSTA


LA COACH DELLE MAMME:
SAPER SCEGLIERE QUELLA GIUSTA

A chi AFFIDARSI per la preparazione FISICA durante la gravidanza

Durante tutta la gravidanza ogni donna si affida alla figura professionale più adatta a controllare e a gestire determinati aspetti della gravidanza stessa: per cui ci si rivolge a una/o ginecologa/o per l’ambito medico, all’ecografista per certe visite specialistiche, alla dietista in caso ci sia da rivedere l’alimentazione, etc..

Quando però si tratta di fare del movimento o della preparazione fisica specifica per questo delicato periodo della vita non si ricerca più una figura professionale, uno specialista specifico in questo ambito, e finisce che ci si affida a chicchessia. In effetti sono molti i malintesi su questo tema, quindi cerchiamo di fare chiarezza..


La coach delle mamme
Sarebbe la figura professionale specifica di questo ambito: dovrebbe avere una formazione in ambito sportivo e una specializzazione in biomeccanica del corpo umano, con particolare riferimento alla gravidanza e al parto.
Sarebbe questa la sola specialista di riferimento alla quale affidarsi per tutto quello che concerne l’aspetto fisico di movimento e/o allenamento durante la gravidanza in quanto
 in grado di occuparsi al meglio sia di tutte le problematiche fisiche delle donne durante i mesi dell’attesa, sia della loro preparazione fisica al parto. 

Purtroppo la coach delle mamme è una figura che istituzionalmente non è ancora prevista, anche perché persiste ancora una visione, su questo tema, che risale ad un secolo fa.


La coach di Mamme in Movimento
Esiste però la coach di Mamme in Movimento che è al momento la prima e l’unica coach delle mamme in Italia. Questa figura professionale,  una novità assoluta sia sul piano nazionale che internazionale, va a riempire un vuoto grave e che dura da oramai molti decenni in un abito così delicato e altamente specialistico come quello delle donne in gravidanza e del loro parto. 

Chi sono
Dottoressa Elena Taddei
Vengo da una formazione scientifica che ha fortemente condizionato un po’ tutto il mio percorso di vita e di lavoro. Ho praticato per tanti anni sport a livello agonistico e proprio questa mia grande passione per lo sport mi ha portato a conseguire la laurea in Scienze Motorie.

Dopo essere passata attraverso la conoscenza e l’approfondimento della ginnastica medica e posturale, di tante  attività fisiche e tante attività motorie, ho incontrato il Feldenkrais, tecnica corporea con forte base scientifica, di cui sono diventata insegnante. Nel frattempo mi sono laureata anche in Scienze della formazione ad orientamento sociologico.

Cosa faccio
Sono la ideatrice e la responsabile del corso preparto Mamme in Movimento che prevede una preparazione fisica, mirata e funzionale per la futura mamma in modo che stia fisicamente bene durante la gravidanza e che arrivi “allenata” in modo preciso e ottimale al momento più importante della sua vita! Tutto il corso di preparazione al parto MM si basa su innovativi studi di biomeccanica sul corpo della donna in gravidanza e sul corpo della donna durante il parto che ho condotto in quattordici anni di lavoro; i risultati ottenuti nei parti impostati sulla base di questi studi, mi hanno consentito di partecipare ad un premio europeo sul parto.

Prima e unica docente universitaria in Italia di futuri coach di mamme in attesa all’Università di Firenze – Unifi.  

Da luglio 2006 ho ottenuto una speciale autorizzazione ad entrare in sala parto da parte della Direzione Sanitaria dell’Ospedale di Ponte a Niccheri (Bagno a Ripoli – Firenze), dove ho potuto assistere a diversi travagli, in qualità di osservatrice e di esperta di postura, e trarne interessantissime indicazioni.

Nella primavera 2015 sono stata selezionata da Rai2 per la trasmissione televisiva “Coppie in attesa”: ho segnalato una delle coppie che seguivo come coach e insieme abbiamo partecipato al programma, mostrando a milioni di telespettatori il nostro modo di affrontare la gravidanza e il parto.

Infine, mamma di due figli, che per prima ha provato l’esperienza della sala parto – in entrambi i casi facile e veloce –  e sa quanto sia importante la preparazione e la consapevolezza a quel momento davvero straordinario. 

Il coach laureato in Scienze Motorie
Sono figure professionali valide, a cui vi potete affidare in gravidanza, in quanto conoscono molto bene il corpo umano, le caratteristiche e i limiti delle sue capacità di movimento, le metodologie di allenamento più idonee da utilizzare volta per volta, caso per caso.
I coach laureati in Scienze Motorie sono dunque gli specialisti dai quali potete avere dei suggerimenti che riguardano i movimenti nella vita di tutti i giorni e anche per qualche attività da fare col pancione.
Sanno inoltre in che modo gestire 
un’A.F.A. (Attività Fisica Adattata) anche per le future mamme, benché questo aspetto sia trattato solo in modo marginale nei corsi di laurea di Scienze Motorie.
Non hanno invece una formazione specifica per aiutarvi nella preparazione fisica al parto.

A chi NON AFFIDARSI per la preparazione FISICA durante la gravidanza
Oltre a quelle citate in precedenza non esistono altre figure professionali esperte della gestione ‘atletica’ ottimale della componente fisica delle gestanti.

Tuttavia è molto facile fare confusione in questo ambito e finire nelle mani di 1) persone prive della formazione, cioè della competenza idonea a svolgere questo delicato ruolo, e che 2) non hanno alcun tipo di autorizzazione ministeriale ad insegnare alcun tipo di attività fisica, corporea o motoria.

Per cui, per evitare di affidarsi alle figure professionali sbagliate per la preparazione fisica in gravidanza e al parto, occorre tenere presente:

1) NON è consigliato affidarsi per la preparazione fisica delle donne in gravidanza a ostetriche, osteopati, fisioterapisti, psicologi, ginecologi, etc.. che non sono laureati in Scienze Motorie e non hanno nessuna autorizzazione ministeriale per occuparsi della parte fisica e motoria di qualsiasi tipo.

Di questo primo gruppo fanno parte tutte figure professionali importantissime che hanno una formazione, e dunque una competenza altissima, esclusivamente nel loro campo.

Affidatevi quindi con fiducia e senza problemi a questi esperti, durante la vostra gravidanza, ma solo in relazione al loro ambito professionale, che non è l’ambito del movimento, dell’allenamento e della preparazione fisica delle donne in gravidanza in vista del parto. 

A questi professionisti potrete rivolgervi solo ed esclusivamente per fare una preparazione ‘ostetrica’, ‘osteopatica’, ‘fisioterapica’, ‘psicologica’, ‘ginecologica’, etc. e nient’altro.

Purtroppo è molto frequente trovare ostetriche che si occupano della parte fisica delle donne in gravidanza e questo non va affatto bene. E’ un retaggio che ci portiamo dietro da quasi un secolo, quando Grantly Dick – Read,


geniale ginecologo inglese che, negli anni trenta del novecento, per primo avviò dei corsi di preparazione al parto di massa, in cui veniva dato larghissimo spazio e importanza al lavoro corporeo, che lui aveva intuito essere fondamentale per migliorare il parto. Ovviamente in quell’epoca non esisteva personale formato sulla parte fisica, non c’era certo ancora nessuna facoltà di Scienze Motorie. Quindi si arrangiò come meglio poteva, affidando l’incarico della preparazione fisica delle future mamme alle sole operatrici che un po’ di più sapevano sul parto in quegli anni e che erano già presenti nei punti nascita: le ostetriche.

Da allora però, purtroppo, non è cambiato niente e ritroviamo le ostetriche nella stessa mansione di un secolo fa. Tuttavia dagli inizi del novecento ad oggi abbiamo molte facoltà universitarie, master e poi vari corsi di specializzazione post laurea che si occupano delle attività fisiche e motorie. Quindi abbiamo i coach, figure professionali laureate, specializzate e molto molto molto preparate su tutti gli aspetti legati alla parte fisica, del movimento e dell’allenamento del corpo umano, che si sono ulteriormente specializzati in personal trainer cioè coach in grado di adattare ad ogni singola persona e ad ogni singola problematica, una determinata soluzione fisica. 
 
2) Peggio ancora!!! NON è consigliato affidarsi nella maniera più assoluta per la preparazione fisica in gravidanza 1) a semplici ‘simpatizzanti’ della gravidanza o 2) a chi ha fatto un corso di poche ore nel fine settimana di acquaticità o di yoga o di Pilates o simili per le donne in gravidanza, e che poi attiva un corso per gestanti.

Con tutte queste persone siamo nella improvvisazione più totale ma anche nell’incompetenza più totale: queste persone possono fare tutti i corsettini nel fine settimana che vogliono, ma non possono poi pensare di attivare corsi di preparazione fisica per le future mamme. La loro formazione è pari a zero e di autorizzazioni ministeriali neanche a parlarne. Con queste figure torniamo molto indietro nel tempo, assai prima rispetto a Gently Dick – Read.

Il consiglio è di non avvalervi affatto delle persone che fanno parte di questo secondo gruppo, proprio perché si improvvisano del tutto.

Se comunque decidete di frequentare qualche tipo di corso dove la parte fisica è in mano ad operatori non qualificati come quelli di cui sopra, del primo o del secondo gruppo, è meglio se lo fate solo nell’ottica di socializzare con altre future mamme o di trascorrere un po’ di tempo durante la gravidanza. 

Per concludere, prima di intraprendere un certo tipo di corso chiedete la formazione della persona che tiene il corso di preparazione fisica in gravidanza, in modo da avere anche in questo ambito, come in tutti gli altri, il massimo della professionalità e della competenza