E’ nata ANNA

ANNA è nata in 3 ore e 20 minuti di travaglio grazie alla ottima gestione del parto dei suoi genitori. La sua dolcissima mamma è russa, di San Pietroburgo, e, per motivi vari, ha deciso di partorire nel punto nascita di Pontedera a lei vicino, sul quale non aveva granché di informazioni e dove nessun’altra mamma del corso MM aveva mai partorito. Giovane, non italiana, senza la sua famiglia a supportarla da vicino e in un punto nascita poco noto, non si è persa d’animo e, con fiducia nella sua preparazione e nelle sue capacità di utilizzarla durante il parto, ha ottimizzato tutto il lavoro fatto al corso preparto MM. “A mezzogiorno sono andata al punto nascita dove mi hanno fatto un tracciato – racconta la mamma di Anna – e mi hanno trattenuta per farmi un ulteriore controllo nel giro di poche ore, ma non mi hanno trovato nessuna contrazione”. Al controllo delle 17.00 la situazione non cambia di molto ma qualcosa fa dire alla mamma di Anna ‘forse tra un po’ mi parte il travaglio’. “In effetti alla visita delle 19.00 circa mi trovano dilatata di 1 cm – continua la mamma – e verso le 22.00 comincio a sentire le prime contrazioni che però non sono regolari: così con mio marito cominciamo subito a fare insieme la nostra posizione preferita per il parto tra quelle di MM”. Alle 23.00 però il reparto del punto nascita chiude e pensando che ci voglia ancora molte ore prima del travaglio vero e proprio, chiedono al babbo di Anna di andare a casa, ma che dopo sole due ore torna di corsa al punto nascita. “Infatti dopo le 23.00 i dolori delle contrazioni si sono intensificati – prosegue la mamma di Anna – e alla visita di mezzanotte ero già dilatata di 6 cm! Fintanto che all’una di notte è iniziato il travaglio e mi hanno portato in sala parto. Mentre aspettavo mio marito ho iniziato subito a fare le posizioni e la spinta di MM da sola e poi insieme a lui: anche se le contrazioni erano intense, sentivo che le sapevo gestire al meglio e anche come intensità del dolore!”. Bravissime le ostetriche che hanno lasciato liberi i genitori di fare tutto quello che volevano, positivamente incuriosite da quelle posizioni mai viste in quel punto nascita ma funzionali alla nascita della bimba tanto che alla fine hanno fatto i complimenti alla mamma. “Verso le 3.00 ero un po’ stanca e un po’ tesa e ho chiesto di entrare nella vasca con l’acqua – ricorda infine la mamma – ma quando poi ho avuto voglia di spingere e sono uscita dalla vasca, ho impostato l’ultima mia posizione di MM un po’ con mio marito e un po’ da sola e ho fatto le mie ultime spinte”. E alle 4.20 è nata la piccola Anna.
Bravissimi genitori e mamma super che, anche in condizioni non proprio ‘familiari’ ha saputo dosare e mixare tutto quello che aveva imparato al corso MM per fare nascere al meglio la sua cucciola!!

Scopri tutto il programma del corso preparto Mamme in Movimento.