E’ nata ARTEMISIA


ARTEMISIA è nata in 1 ora e un quarto circa di travaglio, che però è stato preceduto da tre giorni e tre notti intere di pretravaglio, gestiti insieme attimo per attimo da due genitori fantastici!! Le prime contrazioni sono iniziate una notte, ma non erano molto forti e neanche regolari e così sono rimaste per tutto il giorno dopo e per la notte successiva. “Fin da subito – racconta la mamma di Artemisia – ho cominciato a fare i miei esercizi di warm up imparati al corso MM e le posizioni per il parto sempre di MM insieme a mio marito, così il dolore delle contrazioni si attenuava.” II secondo giorno le contrazioni si sono fatte un po’ più forti e, dopo aver fatto un controllo al punto nascita, la mamma ha deciso di tornare a casa e nel pomeriggio è andata anche a portare fuori i suoi cani!!..  “La sera però le contrazioni sono diventate ancora un po’ più forti – ricorda la mamma – anche se sempre non regolari; a quel punto però mi hanno ricoverata e ho passato un’altra notte sveglia sempre a fare le posizioni con mio marito.” La mattina seguente, la terza dall’inizio del pretravaglio, il personale medico ha deciso di aiutare un po’ il parto: alla mamma di Artemisia è stata data l’ossitocina, è stato messo il monitoraggio fisso e fatta una dose di epidurale che le ha permesso di riposare un po’. Ma la bimba non era posizionata particolarmente bene.. Sempre facendo le posizioni in coppia, finalmente alle 17.00 ha cominciato a dilatarsi il collo dell’utero, ma la situazione non era incoraggiante: “Al che, la ginecologa mi ha detto che avrebbe aspettato un’altra ora e poco più, e poi mi avrebbe fatto il cesareo – racconta ancora la mamma di Artemisia. – Ma ci vedevano fare le nostre posizioni in coppia, ci facevano i complimenti e comunque avevano fiducia in noi!!..” In effetti il babbo di Artemisia ha avuto un ruolo determinante: “Mio marito, che mi ha aiutato per tutto il tempo, mi ha incoraggiata anche in quel momento decisivo a non mollare mai!! – dice la mamma – . Anche se non avevo più energia lui mi incitava, faceva ogni contrazione insieme a me, mi diceva che dovevamo continuare così perché era sicuro che la bimba si sarebbe posizionata bene.” E infatti: “Verso le 18.30 la svolta: la bimba si è effettivamente posizionata bene e le contrazioni hanno iniziato a prendere un ritmo regolare, quello del travaglio!! A quel punto, sempre con mio marito, ho continuato a fare le posizioni e la spinta di MM e alle 19.47 è nata la mia cucciola!!”. La bimba, nonostante tutto, ha sempre avuto un battito ottimo perché non è mai andata sotto stress e la mamma non ha avuto nessuna lacerazione. “Se non avessimo fatto il corso MM non avremmo saputo che pesci prendere!! – conclude la mamma – e su mio marito il corso ha davvero fatto miracoli!!“, così tanto che la ginecologa gli ha offerto un posto fisso in sala parto… Genitori super preparati e super tenaci,  che ci hanno fatto vivere un parto davvero super speciale!!..