E’ nata MATILDE


MATILDE è nata in circa 4 ore di travaglio. Una mattina la sua mamma, oramai già oltre il termine, è stata ricoverata nel reparto del punto nascita in quanto il liquido amniotico era poco. “Già nel pomeriggio ho iniziato a sentire le prime deboli contrazioni – racconta la mamma di Matilde – ma anziché indurre subito il parto, il medico, per fortuna, ha preferito prendere un po’ di tempo”, proprio quello che serviva al parto ad attivarsi da solo. Infatti verso le 3 e 30 di notte sono iniziate le contrazioni del pretravaglio. “Appena è arrivato mio marito al punto nascita, abbiamo iniziato a fare la nostra posizione del parto di MM, finché verso le 8.00 di mattina le contrazioni si sono ravvicinate ed è iniziato il travaglio vero e proprio.” Le sale parto però in quel momento erano tutte occupate.. “Nonostante ciò non ci siamo persi d’animo – ricorda la mamma – e abbiamo continuato a fare insieme la posizione di MM, fintanto che, verso le 10.00, ci hanno detto che potevamo avviarci in sala parto.” Anche nel lungo corridoio che dal reparto va alla sala parto, ad ogni nuova contrazione, “Mi aggrappavo ad una finestra – dice la mamma – e facevo le posizioni con mio marito.” Arrivata finalmente nella sala parto, però, le contrazioni hanno un po’ rallentato e quindi le è stato suggerito di sedersi sullo ‘sgabello olandese’ (che al corso MM sconsigliamo di usare per precisi motivi di biomeccanica; N.D.R.). “Io lì sopra non ci vado! – si è imposta in modo deciso la mamma. Quando dopo un po’ le contrazioni sono riprese regolarmente, i due genitori hanno reimpostato al meglio le posizioni del parto, la mamma ha ottimizzato la spinta di MM e a mezzogiorno e 10 minuti è nata Matilde. “Non ho avuto mai paura del parto – racconta la mamma di Matilde – anzi mi sentivo tranquilla, serena e protetta da mio maritoFare il parto insieme a lui è stato davvero emozionante!”. Anche il babbo di Matilde si è emozionato molto ed era felicissimo anche perché si è sentito utile a far nascere la sua splendida piccolina. Quando poi è uscito dalla sala parto un neo nonno – che lui non conosceva, ma che lo aveva visto nel corridoio fare le posizioni del parto con la moglie – gli è andato incontro e gli ha fatto i complimenti per la partecipazione e l’impegno che gli ha visto profondere!!!…. E lui si è emozionato ancora di più.. Meravigliosi genitori!!!!