E’ nata NINA

NINA è nata in circa 4 ore e mezzo di travaglio, di cui 1 ora intera passata in stand by dovuta all’epidurale. I suoi genitori, venuti da Livorno a fare lo ‘Short Program’ di MM, sono andati al punto nascita per un controllo e, dato che il liquido amniotico era poco, alle 11.00 è stato deciso di indurre il parto. Verso mezzogiorno sono iniziate le prime contrazioni e i suoi genitori hanno cominciato fin da subito a fare insieme le posizioni di coppia e la spinta di MM e questo consentiva alla mamma di Nina di sentire molto meno dolore. Tutto è andato avanti veloce e verso le 14. 30 è iniziato il travaglio: le contrazioni infatti si sono intensificate e ravvicinate, ma l’induzione le rendeva davvero molto ravvicinate a fronte di recuperi troppo brevi. Così intorno alle 16.30 una dose di epidurale ha permesso alla mamma di Nina di riposarsi per circa un’ora e di fare anche un piccolo sonnellino. Il suo babbo però si è trovato spiazzato: senza più posizioni da fare si è chiesto “E io che ci faccio qui ora?!..”. Quando finalmente alle 17.40 è finito l’effetto dell’epidurale e il parto è ripreso regolarmente, di nuovo ha potuto ricominciare a fare le posizioni di coppia di MM, fintanto che proprio lui ha ‘sentito’ la testa della piccola Nina arrivare in basso, un concentrato di emozioni! Altre poche spinte e alle 19.10 Nina è nata! Bravissimi, stratosferici genitori, che per la prima volta hanno portato il parto di MM in un punto nascita della costa livornese, dove hanno trovato una bravissima ostetrica in sala parto che gli ha dato carta bianca su tutte le loro posizioni, sottolineando che “per me ti puoi anche appendere al soffitto”, deh!