E’ nato GIORGIO

GIORGIO è nato in 3 ore e mezzo circa di travaglio sorprendendo sul tempo soprattutto la sua mamma, la quale di notte, poco dopo le due, ha sentito un movimento forte del bimbo e subito dopo una contrazione altrettanto forte e dopo dieci minuti di pausa un’altra e così via fino alle tre. Al che si è alzata dal letto, è andata in bagno e ha gestito tutte le altre contrazioni dondolandosi sul wc, convinta che non avessero a che fare col parto e che quindi da lì a poco sarebbero finite. Verso le cinque, con contrazioni già più ravvicinate, ha svegliato il babbo di Giorgio e, sempre pensando che finissero, gli ha detto di andare a prendere i nonni che stavano arrivando dalla Calabria!.. Il babbo, vista la situazione e incredulo della richiesta, si è svegliato subito e ha preso in mano la situazione, così, anziché andare alla stazione, alle 6 e mezzo ha portato la mamma al punto nascita. A quel punto, con dilatazione oramai di sei centimetri e contrazioni ogni due minuti, dopo una estenuante ora di accettazione, alle 7 e mezzo sala parto. Posizione e spinta di MM col babbo che la assisteva al meglio passo dopo passo, mentre il dolore delle contrazioni diminuiva e alla fine è sparito “Non avevo dolore, stavo bene!”. Poco prima delle otto sono arrivati i nonni al punto nascita e alle 8 e 36 minuti è nato Giorgio. Genitori bravissimi… mamma molto sicura di sé, babbo molto bravo a gestire tutto il resto!