E’ nata MARGHERITA

MARGHERITA è nata in sole 4 ore di travaglio dopo due giorni e due notti di pretravaglio che la sua mamma ha trascorso interamente in ospedale. Infatti le si sono rotte le acque di notte ed è subito andata al punto nascita, dove è stata ricoverata. Il pomeriggio del giorno seguente sono iniziate le prime contrazioni e la mamma di Margherita ha cominciato subito a gestirle da sola: durante le pause faceva gli esercizi di riscaldamento di MM e durante le contrazioni faceva la posizione per il parto di MM in cui si sentiva meglio. Il pretravaglio è andato avanti per tutta la notte seguente fino al giorno dopo, quando poi verso le 14.30 sono iniziate le contrazioni ogni tre minuti, quelle ‘buone’, quelle del travaglio. A quel punto è stata portata in sala parto dove col babbo hanno fatto insieme le posizioni del parto e la spinta di MM: la mamma impostava la posizione e il babbo la coadiuvava. Ad un certo punto il babbo si è fermato e ha detto alla mamma che voleva vedere ‘a che punto era la nascita’. Ha quindi lasciato la mamma, è andato a guardare ‘sotto’, ha visto che c’era già la testa della bimba e, esclamando un entusiastico “ci siamo, ci siamo, facciamola nascere”, è tornato di corsa in postazione ad aiutare la mamma nelle posizioni, e alle 18.29, con sei spinte di numero, fatte in circa venti minuti, è nata Margherita. Parto stupendo, anche in questo caso fatto tra i complimenti di tutta la sala parto, per le posizioni, la spinta e l’ottimo lavoro di coppia. E ovviamente mille, mille e mille complimenti a voi, carissimi genitori di Margherita, anche da parte nostra.

Anche il tempo del travaglio del parto di Margherita è in media con tutti i parti delle donne che hanno fatto il corso preparto e partorito con Mamme in Movimento, come risulta dalla ricerca statistica i cui risultati sono stati presentati in Comunità Europea.