BIOMECCANICA E GRAVIDANZA


BIOMECCANICA E GRAVIDANZA
Le gare più importanti della vita si vincono al meglio se non si lascia niente al caso, cominciando dallo studio preciso del gesto tecnico.linee di forza 2Per questo, per impostare un allenamento corretto, in tutti gli sport occorre tener innanzitutto presenti i principi di biomeccanica del corpo umano.

Non ti spaventare per la parola “biomeccanica”! Stiamo prendendo in considerazione l’insieme di forze che agiscono sul corpo dell’atleta, mentre effettua la sua prestazione fisica.

Secondo l’Enciclopedia Treccani la “biomeccanica” è quella
Branca della bioingegneria che applica le leggi della fisica allo studio del movimento e dell’equilibrio umano e animale, indagando contemporaneamente sul comportamento e le proprietà (per es., resistenza meccanica dei tessuti) degli organi preposti a tale scopo.
Trova applicazione nello sport, dove viene usata per migliorare le prestazioni ottenibili dagli atleti, nella medicina… ecc..

Così, come con gli atleti, anche nel caso delle future mamme devono essere presi in considerazione gli stessi principi. E’ sulla base degli studi di fisica e di biomeccanica del parto, fatti dalla coach di Mamme in Movimento, che è stato possibile ottimizzare tutto il lavoro di preparazione fisica alla nascita, impostare al meglio la ‘gara’ più speciale di ogni mamma e partecipare al bando europeo con dei risultati sorprendenti.
Si comprendono inoltre le posizioni “giuste” da mantenere durante il travaglio e il parto e quelle “sbagliate” che non rispondono alle leggi fisiche e biomeccaniche del parto e quindi possono solo complicarlo.

Per questo la coach di Mamme in Movimento, nell’impostare tutto il suo programma di esercizi, parte dal considerare l’esatta biomeccanica che agisce sul corpo della donna, sia durante la gravidanza che nel parto naturale.