Durata del parto ridotta

La durata del parto fisiologico fatto con il metodo di Mamme in Movimento è molto inferiore rispetto a quella di qualsiasi altro tipo di parto fisiologico. Infatti, come risulta da uno studio scientifico, il tempo del travaglio* dei parti fisiologici di Mamme in Movimento dura in media molto meno del travaglio di qualsiasi altro parto fisiologico.

durata del parto breve

 

Infatti, da un’indagine statistica fatta in collaborazione col dipartimento di Statistica Sanitaria dell’Università di Firenze, che ci ha permesso di partecipare ad un Premio Europeo, è stato evidenziato che il travaglio di un primo parto naturale fisiologico fatto con Mamme in Movimento ha una durata media di

3 ore e 45 minuti
 (varia tra 1.40 h e 4.30 h)

La letteratura scientifica internazionale e in particolare le linee guida inglesi del N.I.C.E. (National institute for health and care excellence) indicano, per lo stesso tipo di parto, una durata media del travaglio di 11 ore!
(‘What can I do know’: 
Go to the overview page of Intrapartum care for healthy women and babies –> ‘Recommendations’: care in the first, second and third stages of labour). 

La cosa che sorprende di più, è che il N.I.C.E. sostiene che la durata media del travaglio non solo sarà di 11 o 12 ore ma che molto probabilmente ‘durerà oltre le 18 ore’. Cioè il N.I.C.E. considera ‘normale’ quel tempo come quello effettivamente necessario a una donna per mettere al mondo il proprio figlio.

Se però chiedete ad una donna qualsiasi cosa ne pensa su queste tempistiche considerate ‘normali’ per far nascere il proprio figlio, rispondono tutte sgomente che ne farebbero volentieri a meno, perché è proprio ciò le donne desiderano evitare!

 

parto veloce

in arancione i dati del NICE (National Institute for Health and Care Excellence) che indica in 660 minuti (11 ore);
in
azzurro i dati del TSB (Taddei Smart Birth) che indica 225 minuti (3 ore e 45 minuti), p-value < 0,0001.
Dati estratti dallo studio statistico presentato da Mamme in Movimento per partecipare al Premio Europeo “Birth Day Prize – Horizon 2020”.

Il corso preparto Mamme in Movimento desidera andare incontro al ‘sentire’ innato delle donne e a ciò che ha programmato per loro la natura nei minimi dettagli. La natura infatti non ha di sicuro previsto una durata lunga del travaglio: pensare di fare 11 ore di travaglio che ‘molto probabilmente arriveranno anche a più di 18 ore’ in natura, cioè nella giungla, è impossibile, perché sono a rischio altissimo la sopravvivenza della madre e del nascituro.

Dunque hanno sicuramente ragione le donne quando pensano che la durata del parto non debba essere lunga, neanche di ‘sole’ 11 o 12 ore. Infatti è possibile fare un parto tecnicamente corretto e con l’aiuto determinante del partner. Tutto ciò porta a fare un parto in tempi brevi, oltre che con molto meno dolore. 

Tutti gli outcomes e i grafici della nostra indagine statistica sul parto, sono riportati sul nostro sito scientifico Taddei Smart Birth.

Diminuire i rischi per il neonato e per la mamma
Diminuire notevolmente i tempi del travaglio significa anche renderlo più sicuro per la mamma e per il neonato: infatti parti lunghi comportano maggiori possibilità di andare incontro a rischi e problematiche per entrambi e di dover ricorrere a procedure mediche o a cesarei.

tempi rapidi per partorire
Un bimbo che nasce velocemente in 3 o 4 ore circa avrà sicuramente meno probabilità di incorrere in problemi rispetto ad uno che ne impiega 11 o 12, o peggio ancora 18 o forse più!!..

Ridurre in modo sistematico e naturale la durata del parto, realizza anche uno dei due principali desideri di molte future mamme, e permette di evitare le lacerazioni perineali.

Subito in forma dopo il parto
Dopo un parto veloce con Mamme in Movimento le neo mamme non sono stanche e possono dedicarsi fin da subito a prendersi cura e a coccolarsi i loro piccoli.
Dallo studio statistico, risulta evidente che le donne che hanno partorito con
Mamme in Movimento recuperano immediatamente le loro energie e non hanno bisogno di tempi di recupero per smaltire la fatica del parto; per cui queste mamme sono fin da subito attive, serene e anche subito ‘social’..


partorire velocemente

In arancione i dati del campione di controllo delle mamme ASL (maggioranza di secondi parti);
in azzurro i dati del campione TSB (Taddei Smart Birth) (maggioranza di primi parti), p-value < 0,0001
Dati estratti dallo studio statistico presentato per partecipare al Premio Europeo “Birth Day Prize – Horizon 2020”.
*Il pre-travaglio ha una durata estremamente variabile, da qualche giorno, a qualche ora o meno. Dal punto di vista sportivo corrisponde al riscaldamento pre-gara.
Il travaglio invece, in base alla definizione data dalla letteratura scientifica, inizia quando in dieci minuti si possono contare tre contrazioni: cioè quando ci sono tre minuti di pausa circa tra una contrazione e l’altra. E’ da qui che si iniziano a prendere i tempi del travaglio, fino alla nascita del bimbo. Dal punto di vista sportivo questa è la ‘gara’ vera e propria.